TESTO PDF
"5_NewModels_2013.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2013"); $collection[2012][1]=array("file"=>"5_NewModels_2012.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2012 Pics & Texts"); // $collection[2011][1]=array("file"=>"5_New_Models_2011_PICS_1.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2011 Pics1"); $collection[2011][2]=array("file"=>"5_New_Models_2011_PICS_2.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2011 Pics2"); $collection[2011][3]=array("file"=>"5_New_Models_2011_TEXTS.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2011 Texts"); // $collection[2010][1]=array("file"=>"5_New_models_2010_PICS1.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2010 Pics1"); $collection[2010][2]=array("file"=>"5_New_models_2010_PICS2.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2010 Pics2"); $collection[2010][3]=array("file"=>"5_New_models_2010_TEXTS.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2010 Texts"); // $collection[2009][1]=array("file"=>"5_NewModels_BASELWORLD2009.zip","name"=>"New Models BASELWORLD 2009"); // $collection[2008][1]=array("file"=>"5_Arceau.zip","name"=>"Arceau"); $collection[2008][2]=array("file"=>"5_ClipperH1.zip","name"=>"Clipper H1"); $collection[2008][3]=array("file"=>"5_HarnaisPocket.zip","name"=>"Harnais Pocket"); $collection[2008][4]=array("file"=>"5_HeureHOxford.zip","name"=>"Heure H Oxford"); $collection[2008][5]=array("file"=>"5_OtherModels.zip","name"=>"Other Models"); ?>

HERMES

La Montre Hermès Il tempo in movimento

La collaborazione tra Hermès e l’orologeria risale ormai a più di un secolo fa. Nel corso dei decenni, essa ha assunto forme diverse, comunque geniali, eleganti e inimitabili. L’anno 1912 segna l’inizio di questa lunga storia. Una foto degli archivi della maison mostra le quattro figlie di Emile Hermès. Tra di loro, Jacqueline porta al polso un orologio da tasca per il quale il padre aveva fatto realizzare un cinturino in pelle dagli artigiani pellettieri della maison. NEL 1928, il negozio storico di Hermès al 24 di rue du Faubourg Saint-Honoré, a Parigi, si apre all’orologeria e propone i primi segnatempo firmati Hermès, dotati allora di meccanismi provenienti dalle più grandi manifatture orologiere svizzere.

Cinquant’anni dopo, nel 1978, la maison istituisce la propria filiale orologiera, La Montre Hermès, a Bienne (Brügg), là dove batte il cuore dell’orologeria svizzera. A partire da questa data, essa sviluppa le proprie collezioni incorporando progressivamente i savoir-faire orologieri. DAL 2003, con il lancio dell’orologio Dressage munito di un movimento della manifattura Vaucher, La Montre Hermès si impegna a progettare e a produrre i suoi movimenti. NEL 2006 Nel 2006 provvede a dotarsi di un atelier appositamente dedicato alla fabbricazione dei cinturini in pelle, diventando così l’unico produttore di orologi in grado di realizzare anche i propri cintur ini. La vocazione all’eccellenza è la stessa che contraddistingue la maison Hermès, presente da oltre un secolo nel settore dell’orologeria con l’apporto dei migliori artigiani. Nel corso degli ultimi anni sono state create e consolidate alcune partnership pr ivilegiate. Per garantire e perpetuare l ’approvig ionamento di component i essenziali, La Montre Hermès si è impegnata finanziariamente nei confronti di due imprese specializzate, Vaucher Manufacture a Fleurier(movimenti) e Joseph Erard SA a Le Noirmont (casse), acquisendo una quota significativa del loro capitale azionario. In ultimo La Montre Hermès ha acquisito la società Natéber a La Chaux-de-Fonds (quadranti).

Sotto il nome di Vaucher Manufacture, l’impresa si è insediata dal 2003 a Fleurier, nel cantone di Neuchâtel. Essa è erede di una lunga storia orologiera, iniziata nel 18o secolo. Dal 2009, dispone di impianti industriali integralmente nuovi, riuniti in un fabbricato di 6.700 m2. Un contenitore moderno e funzionale che le consente di produrre circa 18.000 calibri meccanici all’anno, suddivisi in cinque grandi famiglie: automatici, a carica manuale, extrapiatti, dotati di una grande autonomia di carica o muniti di complicazioni, come ad esempio il cronografo, i calendari perpetui e le fasi lunari. Essa annovera più di 200 collaboratori, esperti in una ventina di mestieri dell’orologeria e della micromeccanica. L’impresa, organizzata in modo da poter rispondere alle esigenze più varie, ha articolato la sua produzione in due flussi principali. Il primo, industriale, si occupa della fabbricazione dei movimenti cosiddetti di base. Il secondo tratta i prodotti personalizzati, quelli che necessitano di uno sviluppo diverso per ogni cliente.

Per La Montre Hermès, Vaucher Manufacture ha messo a punto un calibro meccanico di base a carica automatica, che ha dato vita a due movimenti di misure diverse: il movimento H1837, di cui è munito attualmente l’orologio Dressage, e il movimento H1912, che anima l’orologio Arceau. Questi due movimenti sono composti da 193 componenti, cadenzati a 4 Hz (28’800 alternanze per ora), e traggono energia da un doppio bariletto che assicura loro un’autonomia di carica pari a 50 ore. Movimenti di base che si riveleranno utili per futuri sviluppi. Vaucher Manufacture è controllata dalla Fondazione di famiglia Sandoz che ne detiene la quota di maggioranza. Nel 2006, La Montre Hermès ha investito 25 milioni di franchi svizzeried ha acquisito il 25% del suo capitale azionario.